Oggi si è concluso il nostro campionato con una sconfitta contro Jesi con il punteggio di 0-49. Punteggio pesante sì ma dovuto alle tante assenze per infortunio che purtroppo hanno condizionato negativamente l'ultima parte della stagione. Volevo ringraziare prima di tutto i ragazzi...nonostante le grandi difficoltà che abbiamo avuto, hanno lottato fino all'ultimo minuto dell'ultima partita,dimostrando grande coraggio e senso di responsabilità. Poi gli allenatori Matteo e Davide per aver saputo gestire e portare avanti tutto il gruppo in questa stagione difficile....poi Matteo Del Buono, team manager instancabile e disponibile e poi tutti i genitori, sempre attivi e volenterosi nello svolgimento di tutte le attività dei nostri ragazzi. Grazie alla nostra società che ci ha permesso di svolgere il campionato aiutandoci in tutto. In campo Alfonsi, Giacona, Patrascu, Aliev, Marinelli, Ariola, Centomani, Bordoni, Della Lunga, Zezza, Giampaoli, Del Buono, Papa, Cecchini, Speranzini. Approfitto per ricordare il Torneo Under 16 che organizzeremo il 21 maggio, partecipate numerosi.

Lea

 

Sono scesi in campo: Amori, Bordoni, Borodenko, Sabbatini, Rossi, Tataranni, Kalaja (Cap), Galatello, Corinaldesi, Gambelli, Nisi, Pacenti , Pantaloni, Camoni, Angeletti, Verde, Gilca.
Allenatori: Giacomo Bianconi, Giovanni Scarfato, Ahmed Haj Ayed.
I ragazzi della under 14 sono tornati a calcare il campo di Jesi, per affrontare i padroni di casa e Fabriano.
I Falconaresi si sono imposti in entrambi gli incontri andando in meta con Amori, Pantaloni, Verde, Sabbatini, Borodenko e Pacenti.
Migliore in campo - Owl of the Week : Adrian Borodenko.
Al di al del risultato favorevole, oggi la under 14 falconarese ha disputato il quattordicesimo raggruppamento con validità di presenze, raggiungendo l'obbiettivo sportivo del corrente anno, la cui importanza supera il proprio ambito, permettendo infatti alla prima squadra di non subire penalizzazioni nel corso della prossima stagione sportiva. Questo risultato è stato raggiunto anche grazie agli atleti che oggi non sono scesi in campo, ma che nel corso dell'anno si sono impegnati per questo obbiettivo, come a tutte le famiglie che hanno permesso questo.
Restano da onorare ancora il torneo Città di Perugia il prossimo 21 Maggio ed il concentramento a Pesaro del 28 Maggio.

Ferdinando

30/04/2017 Raggruppamento Under 14 Legio Picena - Falconara
Sono scesi in campo: Amori, Rossi, Borodenko, Sabbatini, Muzi, Tataranni, Kalaja (Cap), Camoni, Gambelli, Rossi, Angeletti, Pacenti, Pantaloni, Galatello, Verde.
Allenatori: Giacomo Bianconi, Giovanni Scarfato, Ahmed Haj Ayed.
I ragazzi della under 14 sono scesi oggi in campo nell'impianto di Marina Palmens, per affrontare i pari età della Legio Picena. In una soleggiata giornata, spazzata da potenti folate ventose, i giovani granchi non si sono fatti condizionare, giocando con continuità, offrendo sostegno, segnando più volte nelle due frazioni di gioco, ed essendo oltremodo efficaci anche nella fase difensiva, dove hanno concesso poco ai determinati avversari.
Le mete sono state messe a segno da Amori, 2 Bordoni, Borodenko, Camoni, 3 Sabbatini, 2 Tataranni, Verde, trasformate da Muzi.
Migliore in campo - Owl of the Week : Giacomo Gambelli.

Il Campo del Cormorano ha ospitato per un fine settimana il San Giorgio degli Scout, associazione con la quale il Rugby Falconara è legata a doppio filo sin dalle sue origini. Riceviamo e pubblichiamo, non senza un pizzico di orgoglio, questa bellissima lettera di un Capo Scout.

"Sabato 22 e domenica 23 aprile il campo da rugby del Parco Cormorano è stato invaso dalle camicie azzurre bordate dai fazzolettoni colorati dei 400 scouts e guide Agesci della Zona Vallesina. Partendo da Falconara o arrivando in treno da Jesi, Pianello, Pongelli, Monsano, Marina di Montemarciano e Senigallia i ragazzi, nel corso del sabato pomeriggio, hanno piantato le loro 80 tende nel prato, perfettamente rasato, a fianco del campo.

Il tema dell'incontro che tutti gli anni viene organizzato in questo periodo per celebrare San Giorgio, patrono di tutti gli esploratori e le guide, era la salvaguardia dell'ambiente o meglio di tutti gli ambienti: città , mare, ghiaccio, foresta, deserto che purtroppo troppo spesso vengono maltrattati dall'uomo ...

In serata, sotto un bel cielo stellato e vigilati dagli alti pali in alluminio delle porte, la calma notturna del Parco è stata interrotta da canti danze e fuochi (strettamente sopra i bracieri e fuori dal campo...). Poi dopo la fila per lavaggio denti tutti a nanna ... (più o meno tutti)...

La mattinata è filata via liscia, con bande di ragazzi in perenne pellegrinaggio fra deserti, città , foreste e ghiacciai magicamente sorti in mezzo al campo da rugby o nei bordi del prato. Dappertutto si dovevano superare prove, vivere i disagi dell'inquinamento e provare a capirne motivi per poi elaborare percorsi possibili e realizzabili per migliorare la situazione... a partire da noi.

Grazie a chi custodisce da anni quotidianamente con passione il posto che ci ha ospitati, veramente perfetto per un incontro scout! Non è facile né scontato avere a disposizione dei luoghi curati e così accoglienti!

 

Lunga vita al rugby falconarese! "

Resoconto partita under 16. Primo pareggio della stagione nella penultima partita di campionato contro la franchigia abruzzese, 24 a 24. Partita molto sofferta, in quindici contati, di cui due infortunati, dove è regnato un gioco poco consistente e concreto, segnato dall'indisciplina e poca concentrazione nel gioco. Nonostante abbiamo giocato quasi 20 minuti in 12 ragazzi( tra gli ammoniti e chi poteva fare solo presenza), siamo riusciti a portare a casa un pareggio. Potevamo vincerla? Sicuramente sì, se avessimo giocato con lucidità e disciplina. Mete di Ariola, Centomani, Speranzini e Del Buono.

Lea

[Foto: Matteo Del Buono]

23 APRILE, una data che non dimenticherò mai.
Ultima partita di campionato,
Oggi non parlerò ne di tecnica, ne di mete segnate, voglio parlare di quindici ragazzi che hanno onorato la maglia nonostante le difficoltà, lottando su ogni pallone e donando anima e cuore a questi colori.
Certo una vittoria da sicuramente morale, ma a fine partita guardare i miei compagni, sconfitti, ma non battuti, è stata una sensazione indescrivibile.
La stagione è finita peggio di come ci aspettavamo, si poteva fare certamente di più.
Ora è tempo di riposarsi mentalmente e di fare bilanci.
Ma so che nonostante le difficoltà, c'è un gruppo, seppur esiguo, di ragazzi con cui sono onorato di giocare!
Bisogna assolutamente ripartire da questi 15 che nonostante tutto hanno difeso i colori di questo club e lo sport che amo e che a volte metto anche prima della salute.
SEMPRE FORZA FALCO

Canetoro

è Pasqua, ma prima di andare in vacanza ai nostri minirugbisti tocca un'ultima caccia all'ovale. Questa volta un po più asimmetrico del solito.

Qui sotto le gesta dei nostri Granchiacciatori decantate in endecasillabi da Mobi Mick.

Ascoltate, orecchi tesi!
Narra una storia
- E pare sia vera -
Dei vecchi scozzesi
Che tra la cicoria
Della vasta brughiera
Nel periodo pasquale
Qualcuno abbia visto
Un mostruoso animale.
Sembra sia un misto
Tra un coniglio peloso
Ed un granchio enorme:
Un mostro schifoso!
Né lascia orme
Sul terreno fangoso.
Il miglior cacciatore,
Seppur coraggioso,
Seppur così abile,
Lo cerca per ore
Quel miserabile!
Non c'è nulla da fare:
Non s'arriva a scovare
Dove sia il nascondiglio
Del granchio scozzese
Che è mezzo coniglio.
E siccome in inglese
- Lo sapete sicuro -
È "Rabbit" il leporide
E "Crab" il brachiuro,
Le menti floride
Del popolo scoto
Han dato per nome
All'essere ignoto
"Crabbit". Capito?
Forse non tutto...
Se qualcosa è sfuggito
Non sarà tanto brutto
Seguire il consiglio
Del popolo nostro
E chiamare quel mostro
Signor "Granconiglio".
Ad esser sinceri,
Dice qualcuno,
Non più tardi di ieri
Ne è apparso uno
Non molto lontano...
A certuni è parso
Qui al Cormorano,
Di scorgerlo bene.
Ma poi è scomparso,
Sparito di vista.
C'è chi sostiene
- Ma senza una prova -
Di avere una pista:
Che il Granconiglio
Deponga le uova.
Per questo han pensato
In un batter di ciglio:
"Chiamiamo un rugbista!
Tutto sommato,
Per quanto ci consta,
Nessuno è più esperto
A correre in caccia
In un campo aperto
Seguendo la traccia
Di candidi ovali."
E forse voialtri
Non siete quei tali
Che dicono scaltri
Capaci e leali?
Che siano sui pali
Tra l'erba o nel pozzo,
Scovate le uova
Del mostro scozzese.
Trovate quel sozzo
E dove ha la cova!
Chissà che sorprese
Tesori e regali
Saranno celate
Nelle uova fatali?
Non esitate,
Non siate lenti,
Correte, cercate,
Tornate vincenti!

Falconara Vs Fermo

La nostra squadra oggi non è riuscita a replicare la vittoria ottenuta col Fabriano, gli ospiti, fin da subito più aggressivi e decisi, ci hanno messo in grande difficoltà.
Nel corso del primo tempo una prima metà ed una seconda, addirittura scaturita da una superiorità numerica, hanno evidenziato i soliti errori individuali e di squadra che si ripetono da troppe domeniche.
A nulla è servita la meta di Giacomo Bianconi, che ha portato il risultato sul 7-10.
Gli ospiti con un calcio trasformato, nato da un nostro fallo, portano il risultato sul 7-13.
Nonostante la prestazione opaca si poteva vincere la partita facendo una meta più la sua trasformazione, ma i nostri ragazzi oggi non hanno messo l'intensità e la giusta cattiveria agonistica necessaria per portare a casa il risultato.
Domenica 23 si chiuderà il campionato con la trasferta di Teramo, spero che i nostri ragazzi usino queste due settimane per allenarsi come si deve e chiudere la stagione con una vittoria che servirebbe a fare morale.
Come sempre forza FALCO.


Canetoro

Sono scesi in campo: Amori, Bordoni, Borodenko , Sabbatini, Muzi, Verde, Taulant (Cap), Galatello, Rossi, Camoni , Angeletti, Pacenti, Nisi, Pantaloni, Corinaldesi, Gambelli. Allenatori: Giacomo Bianconi, Giovanni Scarfato

La Under 14 di Falconara ha aperto oggi la giornata del Rugby al campo del cormorano, che a seguire prevedeva anche le partite della Under 16 e della Senior.
I Granchi sono partiti subito bene, andando in meta con Camoni, grazie ad una sgroppata da palo a palo. Traforma Muzi. Jesi si piazza nella metà campo avversaria per il resto del tempo, andando alla fine in meta e pareggiando così i conti.
Dopo una potente strigliate dei coach, i ragazzi falconaresi tornano in campo determinati, andando in meta alla prima azione con Borodenko, grazie ad una bella azione giocata a largo. Replica Rossi poi, anch'egli finalizzatore di una bella azione corale. Galatello poi parte da una mischia ordinata dai propri ventidue, andando a schiacciare in meta, dopo un solitaria corsa. Trasforma Muzi. Chiude l'incontro Jesi con una meta trasformata.

Risultato Finale: Falconara 22 - Jesi 14

Owl of the week/ Migliore in Campo: Nicolò Galatello

Photo Service: Jack Gambelli

 

Prima partita di ritorno della seconda fase del girone B vittoriosa per i nostri ragazzi!!!

60 minuti di pura lotta e voglia di vincere contro un Ascoli molto agguerrito ed organizzato che quasi fino alla fine è sembrato dover portare a casa la vittoria. I nostri ragazzi hanno vinto grazie alla loro tenacia nonostante una squadra sempre più rimaneggiata a causa dei gravi infortuni che da un mese a questa parte ci stanno decimando. Dedichiamo questa vittoria ai ragazzi che se lo meritano tanto e in particolare a Francesco Virgi, ricoverato in ospedale a causa di un incidente con la bici ieri sera.

In campo: Alfonsi, Giacona, Speranzini, Marinelli, Bordoni, Aliev, Centomani, Ariola, Della Lunga, Del Buono, Astolfi, Papa Rocco, Papa Noè, Zezza, Cecchini, Giampaoli Punteggio 38-36, 6 mete e 4 trasformazioni di Ariola.

[Foto: Matteo Del Buono]

Pagina 3 di 13
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

Sponsor Etici

sponsor-etico-iom

sponsor etico tenda